Translate

mercoledì 16 settembre 2015

Madonnina del nostro tempo




Questa mia foto da Flickr risale al 9 agosto del 2008. La intitolai "Madonnina del nostro tempo" e riprendeva un angolo di Palazzo S.Elia, visto dalla via Maqueda. E' ancora lì, dopo tanti anni, intatta, con la singolare devozione dei palermitani ai suoi piedi, solo l'immagine appare più stinta e come riarsa...bruciata da anni d'incuria, di disprezzo, d' egoismo, indifferenza, lassismo... dalla mancanza di idealità soprattutto che pervade ogni cosa. Essa è ormai divenuta come invisibile: nessun passante sembra o vuole vederla... Forse disturba la nostra sanità mentale al punto che non riusciamo a metterla a fuoco, la cancelliamo dal nostro orizzonte limitato e contininuiamo ad occuparci di altre cose, anche a indignarci magari, ma senza alcun vero phatos, senza alcun vero cuore. L'immondizia che la incorona ci è metafora... metafora del nostro degrado, ma soprattutto di qualcosa di più: un'aridità sottile, che pervade la terra e l'aria che si respira, è nella polvere che ci portiamo sotto le suole dentro la nostra stessa casa, penetra nella nostra testa senza farsene accorgere e ,senza farsene accorgere, distrugge quelli che potrebbero essere i nostri sogni più puri

Nessun commento:

Posta un commento