Translate

venerdì 20 luglio 2012

Lei, serpente: Parole e immagine attorno all’ archetipo universale della Grande Madre, nelle fantastiche sembianze di un animale simbolico

"Lei, serpente"
--collage e tecnica mista 40x30
alla mostra "Anomali"della libreria Cibrario di Acqui Terme



Dea serpente, grande madre,
mutevole è il tuo volto
ambivalente:
insieme luce e tenebra
è distruzione,
rinnovamento,
trasformazione.
Isthar, pallida luna,
vergine e madre,
fertile signora del latte,
immagine triforme,
mediatrice,
signora della casa e della notte
Tezcatlipoca, stella della sera,
distruttrice –rigeneratrice.
Uto, sinuosa signora della fiamma,
grande ponte gettato
tra cielo e terra
Metis, sorgente di vita,
seminatrice.
Sir, Athana,
Tiāmat, signora del mare,
mostro del caos,
madre di serpenti.
Ayda-Wedo, cangiante arcobaleno,
signora del grano e della pietra preziosa,
nostra cara Terra, serpente.

"Lei, serpente"--collage e tecnica mista 40x30 alla mostra "Anomali"della libreria Cibrario di Acqui Terme

domenica 8 luglio 2012

CHUMPCHUMPCHUMP

Futurismo:Rougena Zatkova



CHUMPCHUMPCHUMP

Libera interpretazione della prima parte di :
” ZANG TUMB TUMB”
("Bombardamento di Adrianopoli" 1914)
di Filippo Tommaso Marinetti

Ogni 5 secondi auto da pirla sventrare lo spazio con un accordo CHUMP-CHUMP-CHUMP ammutinamento di 500 echi per azzannare sminuzzare sparpagliare il silenzio (?) di un monotono giorno di caos estivo metropolitano e/ o balneare all'infiniiiiiiito nel centro di quel CHUMP-CHUMP-CHUMP spiaccicato (ampiezza 50 kmq) camminare anzi barcollare sotto un sole da 3 millennio (45 gradi all'’ombra) in strade e piazze senza 1 albero nuotare nel mare pseudo Mediterraneo verde- giallo- melma e/o rilassarsi /eccitarsi in spiagge di folle sterminate oscenamente nude / seminude e/o in burqa violenza di bottigliette di vetro (anche rotte) nella sabbia ferocia di istruttori di danze pseudocaraibiche mostruosamente tatuati e palestrati re-go-la-ri-tà questo basso grave scandire strani folli agitatissimi acuti sogni (miei)di sterminio
Furia affanno orecchie o quello che di esse ancora ci resta occhi narici intontiti! Ipnotizzati! Omologazione O-MO-LO-GA-ZI-O-NE! Che palle vedere udire fiutare tutto tutto questo CHUMPCHUMPCHUMPCHUMPCHUMPCHUMPCHUMP mitragliato dalla nostra innovativa musica d'innovazione ronzare a perfidiato e sotto i (suoi) morsi gli ultimi residui dei cervelli fondersi don-der-si e amalgamarsi in un solo bizzarro viscido melmoso frustrato appiccicoso golem totemico democraticamente uguale u-gu-a-le per tutti e con vivo e moderno senso mu-si-ca-le!!!




Futurismo:"La guerra" di Giacomo Balla



” ZANG TUMB TUMB ”

(Bombardamento di Adrianopoli 1914)
di
Filippo Tommaso Marinetti

":.... Ogni 5 secondi cannoni da assedio sventrarrre spazio con un accordo ZZZANG-TUMB-TUMB ammutinamento di 500 echi per azzannarlo sminuzzarlo sparpagliarlo all’infiniiiiiiito nel centro di quel ZANG.TUMP-TUMB spiaccicato (ampiezza 50 kmq) balzare scoppi tagli pugni batterie tiro rapido Violenza ferocia RE-GO-LA-RI-Tà questo basso grave scandere strani folli agitatissimi acuti della battaglia
Furia affanno orecchie occhi narici aperti! attenti! forza! che gioia vedere udire fiutare tutto tutto taratatatatata delle mitragliatrici strillare a perdifiato sotto morsi schiaffi TRAK TRAK frustate PIC-PAC-PUMB-TUMB PIC-PAC-TUMB-PUMB PIC-PAC-PUM